In memoria di Fortunati Raffaele

Fortunati Raffaele copy

         

Caro Raffaele, sei venuto nella mia palestra che eri solo un ragazzino, timido e insicuro. Ti ho preso per mano e ti ho detto "seguimi" tu mi dicesti si, e fu il tuo primo sì di una serie infinita. Ti affidasti a me con una fiducia cieca. Camminammo assieme, mano nella mano per tanti e tanti anni, percorrendo tanta e tanta strada. In tantissime occasioni mi dicesti sempre si, senza mai chiedere perché, come un figlio si fida del padre. Diventasti Uomo, forte, generoso, leale, sincero, l'Uomo che ogni padre vorrebbe aver cresciuto. Grazie Raffaele di avermi dato l'onore di camminare vicino a te. Grazie Maestro.
Marco Buschini

 
 
p1010174 2   fort1
 
fort2   fort3
 
fort4   fort5
   
fort6   fort7
   
fort8     fort9